Le ricette che vi proporrò sono tutte mie creazioni o rivisitazioni, rigorosamente essenziali, seguendo le stagioni, adatte ad una facile preparazione casalinga...

martedì 13 dicembre 2011

Mafaldine spezzate con ceci e patate

Ingredienti per 4 persone:
300 gr. di mafaldine o reginette,
300 gr. di ceci lessati,
2 patate,
1 cipolla,
1 rametto di rosmarino,
olio extra v. e sale e pepe q.b.

In una padella ampia rosolare la cipolla tritata fine. Sbucciare e tagliare a cubetti le patate, aggiungerle alla cipolla. Saltare, insaporire e aggiungere il rosmarino intero. Lasciar rosolare lentamente finché la cipolla sarà caramellata e le patate dorate. Aggiungere i ceci, aggiustare di sale e pepe, e far insaporire saltando spesso. Lasciar stufare qualche minuto. Sarebbe meglio evitare di mescolare con cucchiai o altro per non rompere i dadini di patate.
Spezzettare la pasta con le mani in pezzi lunghi max 5 cm. e cuocerla in acqua bollente salata. Scolare la pasta molto al dente direttamente nella padella dei ceci,  tenendo da parte l'acqua di cottura. Completare la cottura nella padella ancora saltando e se necessario unire un poco alla volta un cucchiaio di acqua di cottura della pasta tenendo presente che deve essere una pasta asciutta e non una minestra. Mantecare con un cucchiaio di olio. Togliere il rosmarino e distribuire nei piatti decorando con un filo d'olio extra vergine.

domenica 11 dicembre 2011

Spezzatino di maiale con la polenta

Un classico da assaporare accanto al camino...

Ingredienti per 4 quattro persone:
1 kg di lombata di maiale,
250 gr. di polenta bramata,
2 bicchieri di Barbera,
1 bicchiere di passata di pomodoro,
1 cipolla,
1 carota,
1/2 gambo di sedano
salvia, timo, rosmarino, maggiorana,
1 foglia alloro,
4 o 5 bacche di ginepro,
1 l. di acqua,
Olio extra v. oliva, sale e pepe q.b.

Tritare cipolla e sedano e affettare la carota. Mettere a rosolare la cipolla in un tegame con un filo d'olio e.v.o., aggiungere la lombata tagliata a pezzi e far rosolare a fuoco vivace. Quando ha preso un bel colore dorato, sfumare con un po' di vino e poi aggiungere sedano, carota, le erbe aromatiche e le bacche di ginepro leggermente schiacciate. Far insaporire, aggiustare di sale e pepe, aggiungere il resto del vino coprire col coperchio e proseguire la cottura a fuoco bassissimo. Quando il liquido si sarà quasi asciugato (dopo circa 1 ora) aggiungere la passata di pomodoro e cuocere ancora una mezz'ora controllando spesso che non attacchi sul fondo. Se necessario aggiungere un mestolino di acqua calda. Quando il sugo dello spezzatino avrà raggiunto una consistenza cremosa, spegnere e lasciar riposare.
Intanto preparare la polenta con 1 litro di acqua bollente salata secondo il proprio gusto. Quando è cotta versarla in un grande piatto, lasciarla riposare qualche minuto e tagliarla della forma preferita.
Scaldare lo spezzatino, distribuire nei piatti i pezzi di carne e porre accanto le fette di polenta ricoprendo con il fondo di cottura.

giovedì 8 dicembre 2011

Risotto ambrato

Un risotto dalla lenta preparazione come sulla stufa a legna....
Ingredienti per 4 persone:
350 gr. di riso carnaroli,
2 porri,
1 bicchiere di vino bianco secco,
1,5l di brodo vegetale,
1 scalogno,
1/2 cipolla
2 patate,
1 mazzetto di erbe aromatiche miste (maggiorana, timo, rosmarino),
50 gr. di grana grattugiato,
30 gr. di burro,
Olio extra v.o. 
sale e pepe q.b.

Preparare un brodo vegetale come descritto nella preparazione di base, aggiungendo la parte verde dei porri.
Affettare la parte bianca e metterla a rosolare con un filo d'olio e.v.o e il mazzetto aromatico.
Tritare la cipolla, sbucciare la patate e tagliarle a dadini. In una padella antiaderente mettere la cipolla e patate a rosolare con un po' di rosmarino e aggiustare di sale e pepe. Abbassare la fiamma controllare la cottura, devono dorarsi senza bruciare.
Quando i porri saranno ben dorati aggiungere il riso e tostare. Sfumare con il vino, aggiustare di sale e pepe. Aggiungere lentamente il brodo e portare a cottura. Quando sarà cotto e "all'onda" spegnere, mantecare con burro e grana e lasciare riposare.
Frullare le patate con un po di brodo fino ad ottenere una salsina fluida.
Distribuire nei piatti, decorare con la salsina e servire. Mettere la salsina in una salsiera e servire a parte.

martedì 6 dicembre 2011

Tagliatelle all'uovo con pesto di broccoli

 Mi sono presa qualche giorno di pausa per provare le nuove ricette che vi proporrò nei prossimi giorni. Vi propongo un'altra ricetta con i broccoli, con le prossime invece riprendiamo a parlare di risotti.
Ingredienti per 4 persone
Per la pasta all'uovo:
300  gr. di farina 00
3 uova intere
sale q.b.
Per il pesto di broccoli:
1 broccolo,
40 gr. di mandorle,
40 gr. di pinoli,
1/2 cucchiaio di capperi,
2 spicchi d'aglio,
1 peperoncino intero,
1 acciuga dissalata,
1 bicchiere di olio extra v.o.
75 gr. di pecorino stagionato o parmigiano,
50 gr. di olive nere snocciolate,
sale e olio e.v.o. quanto basta.

Impastare la farina con le uova, una presa di sale e 1/2 guscio d'uovo di acqua a temperatura ambiente.
Fare una palla, avvolgerla in pellicola e metterla a riposare per almeno mezzora in luogo fresco.
Mondare, dividere in cimette il broccolo e cuocerlo a vapore. Tostare mandorle e pinoli e metterli nel mixer con 1 spicchio d'aglio, i capperi dissalati, il parmigiano, il bicchiere di olio. Rosolare l'altro aglio con un filo d'olio il peperoncino e l'acciuga, aggiungere il broccolo e insaporire schiacciando ripetutamente con una forchetta. Togliere l'aglio intero, aggiungere il trito di mandorle e pinoli e amalgamare bene. Aggiustare di sale ed eventualmente ammorbidire con un cucchiaio di acqua di cottura della pasta, lasciar stufare a fuoco bassissimo.  Tagliare a rondelle le olive snocciolate, unirle al pesto e scolare le tagliatelle direttamente nella padella. Saltare e disporre nei piatti formando un nido, finire con un filo d'olio crudo.