Le ricette che vi proporrò sono tutte mie creazioni o rivisitazioni, rigorosamente essenziali, seguendo le stagioni, adatte ad una facile preparazione casalinga...

domenica 24 giugno 2012

Bruschette rustiche

Per queste bruschette utilizzo un pane che preparo io, leggermente tostato. Per impastare il pane utillizzo la planetaria perchè va impastato energicamente per ottenere un buon risultato. Si può usare anche la casalinga macchina del pane o, se non avete nessuna delle due, tanto energico olio di gomito per almeno 15/20 minuti finchè la pasta sarà liscia, omogenea ed elastica.

Ingredienti per 8/10 persone:
Per il pane:
540 gr di farina "0" setacciata,
300 ml di acqua tiepida,
1 Tbsp di miele,
1 tsp di zucchero semolato,
1 tsp di sale,
1 bustina di lievito di birra disidratato.

Per le bruschette al pomodoro e olive:
 6 pomodori ramati ben maturi o i preferiti,
100 gr di olive taggiasche snocciolate,
1 scalogno,
1 spicchio d'aglio fresco
una manciata di capperi sotto sale
1 peperoncino piccante piccolo fresco o secco
1 tsp di scorza di limone grattugiata
1 cm di zenzero fresco grattugiato,
1 mazzetto di basilico fresco,
olio extra vergine di oliva,
eventualmente sale q.b.
pane a fette,

Per le bruschette ai broccoletti:
1 cavolo broccolo,
3 pomodori secchi sottolio,
3 filetti d'acciuga dissalati,
12 capperi dissalati,
1 bicchiere di vino bianco,
1 tazza di brodo vegetale*,
2 spicchi d'aglio,
1 peperoncino piccante secco,
1 mazzetto di prezzemolo,
pane a fette, 
olio extra v. o. sale q.b
nota: tsp= cucchiaino Tbsp=cucchiaio
Preparazione del Pane
Procedimento con la planetaria: sciogliere il lievito nell'acqua tiepida, aggiungere lo  zucchero e versare sul fondo della bacinella della planetaria. Mescolare con l'accessorio a foglia a bassa velocità e aggiungere il miele e a cucchiaiate 2/3 della farina. Aggiungere il sale e sostituire lo sbattitore piatto con il gancio e sempre a bassa velocità aggiungere lentamente il resto della farina 2 cucchiai alla volta. Quando tutta la farina è incorporata aumentare un po' la velocità e lasciare lavorare finchè toccando la pasta lievemente non si attaccherà più alle dita. Togliere l'impasto dalla planetaria, fare una palla e metterla in un contenitore dai bordi alti (possibilmente in plastica) spolverato di farina, fare un taglio a croce e ricoprire con un telo umido o con pellicola. Se avete il termostato del forno che tiene le basse temperature impostare la temperature a 23/25 ° C e mettere a lievitare l'impasto finchè non ha raddoppiato il volume. Altrimenti scaldare il forno per un paio di minuti, spegnerlo e mettete il contenitore coperto. Se la temperatura ambiente è già su quei valori usare il forno spento.
Se usate la macchina del pane, seguire le istruzioni per il programma solo impasto e lievitazione. Se non ci fosse il programma lievitazione dopo aver ottenuto l'impasto procedere come per la planetaria.
Se impastate a mano procurarsi un catino per alimenti, versarci tutta la farina setacciata, fare un buco in mezzo e spargervi lo zucchero e il lievito. Sciogliere il miele nell'acqua tiepida e cominciare a versate lentamente l'acqua impastando con la mano libera. Quando tutta l'acqua sarà versata incorporare il sale e impastare con entrambe le mani energicamente. Quando avrete una pasta liscia che si stacca dal catino e dalle mani, fare una palla e procedere alla lievitazione come descritto per la planetaria.

Quando l'impasto è lievitato spolverare di farina il tavolo, versare la pasta lievitata e lavorarla con le mani ancora qualche minuto per sgonfiarla. Quando sarà di nuovo liscia e non attaccherà alle mani dividetela in 3 parti uguali. Ricoprire la placca del forno con un foglio di cartaforno. Formare 3 filoncini lunghi un po' meno del lato corto della teglia, meterli ben distanziati e fare dei tagli trasversali con un coltello affilato e rimettere a lievitare coperti con un telo umido per circa mezz'ora. Intanto accendere il forno statico e portarlo alla temperatura di 220°C. Inserire la placca nel ripiano basso del forno e lasciar cuocere per 35/40 minuti. Trascorso questo tempo controllare il grado di doratura e se si staccano dalla carta. Se non si staccano ma sono ben dorati spegnere il forno e lasciateli ancora 5/10 minuti. I tempi di cottura variano da forno a forno per cui le prime volte occorre fare un po' di prove.

Preparazione delle bruschette
Mondare e dividere il broccolo in cimette, metterlo a cuocere nella vaporiera già calda  per 20 min.
Tritare finemente i pomodori secchi e metterli a rosolare con un filo d'olio in una ampia  padella  antiaderente con l'aglio schiacciato, i filetti di acciuga, i capperi e il peperoncino intero. Se si preferisce un gusto molto piccante rompere il paperoncino. Sfumare con il vino e proseguire la cottura a fiamma bassa e a pentola coperta. Quando l'acciuga si sarà disfatta aggiungere le cimette di broccolo e saltare. Togliere dal fuoco, eliminare aglio e peperoncino e schiacciare ripetutamente con una forchetta fino ad ottenere una purea. Rimettere sul fuoco e proseguire la cottura per 5 min. Se è troppo asciutta bagnare con il brodo. A fine cottura si dovrà avere una purea grumosa ma ben amalgamata. Aggiustare di sale e lasciare intiepidire.

Lavare e mondare i pomodori, eventualmente spellarli se preferite. Tagliarli a cubetti e metterli in una insalatiera. Aggiungere le olive affettate, i capperi non dissalati e mescolare. Affettare finissimo lo scalogno, tritare aglio e peperoncino, aggiungere ai pomodori e mescolare. Lasciare riposare fino al momento di servire. Aggiungere lo zenzero e la scorza di limone. Condire con olio e se necessario aggiustare di sale. Spezzettare qualche foglia di basilico e mescolare bene.
Affettare il pane in fette spesse e porlo su una griglia a tostare velocemente, deve rimanere morbido all'interno. Se piace strofinare le fette con uno spicchio d'aglio. Distribuire la purea di broccoletti su metà delle fette, completare con un filo d'olio e una spolverata di prezzemolo tritato al momento. Distribuire i pomodori sull'altra metà delle fette, decorare con foglioline di basilico fresco e un filo d'olio e.v.o. Si può servire come aperitivo o antipasto.
Accompagnare con un bianco secco o una Bonarda vivace.

Con questa ricetta salata partecipo a Get an Aid in the Kitchen di Cucina di Barbara


2 commenti:

  1. Cara Marina, ma quanto sono golose le bruschette in queste serate, risolvono anche delle cene a volte :)
    Grazie per questa bella ricetta, corro ad inserirla!
    Un abbraccio, Barbara

    RispondiElimina